Lug 6, 2014 - Senza categoria    No Comments

Rune di Norak Odal e Fiordo Bianco

Ci sono dei libri che costano e ci chiedono dei piccoli sacrifici per acquistarli.

Questo testo, diviso in due tomi, è uno di quelli.

Molti, della vecchia scuola, direbbero che la conoscenza è solo per pochi e che il prezzo di copertina è uno dei sistemi per selezionare solo i meritevoli.

Ma indipendentemente dal pensiero che ci spinge ad acquistarlo, chiunque si accinga alla lettura uscirà con questa esclamazione “ma perché costa così poco?”.

Il materiale contenuto in questi volumi è infatti così tanto, così ricco, così originale e di valore che non possiamo capacitarci che non venga venduto come minimo al doppio del suo prezzo di copertina.

In Italia non sono mai stati pubblicati libri di questa levatura riferiti alle rune. Si tratta di una vera perla rara che merita non solo di essere pubblicizzata a più non posso fra amici e conoscenti, ma soprattutto di venir studiata con estrema attenzione.

Gli autori ci guidano passo a passo nella conoscenza delle rune e nella loro storia,  nella pratica divinatoria e in quella meditativa, negli incantesimi e in un interessante viaggio attraverso i loro segreti più nascosti così come nella loro saggezza.

Infine la parte prettamente magica è un vero spettacolo.

Anche chi si sente poco portato per le rune, vuoi perché non hai mai trovato la sua personale chiave di entrata in quel mondo o perché non ha mai avuto occasione di confrontarsi con loro, non può che trovare  in questo testo la sua strada lastricata d’oro.

Temo ci fosse davvero bisogno di un testo di tale portata e invito tutti i veri appassionati di rune ad acquistarlo subito.

Felice lettura.

 

LINK:

http://www.loquendoeditrice.it/catalogo/i-nostri-libri/rune-detail

Lug 6, 2014 - Senza categoria    No Comments

Il recupero dell’anima di Sandra Ingermann

 

Sandra Ingermann è un’anima evoluta che lavora da moltissimi anni al servizio della guarigione e della bellezza. Come sciamana si occupa di scardinare le più diffuse e comuni opinioni sui misteri dell’anima e di sostituirle con la grandezza e il potere del risanamento.

Poter leggerei suoi scritti è sempre un piccolo miracolo che apre gli occhi e il cuore ad un livello più alto di conoscenza.

Questo libro contiene tutto questo e molto altro. Con la sua chiarezza espositiva riesce a far comprendere a chiunque le sue spiegazioni e invoglia il lettore ad esplorare esperienze sacrali.

Queste pagine offrono una saggezza che non è solamente mentale ma profondamente vissuta e sentita.

Il recupero dell’anima è una tecnica sciamanica che consente al paziente di recuperare parti perdute della sua anima.

Tale smarrimento spesso è causato da traumi e sofferenze subite nel nostro passato che smembrano la nostra anima in due o più parti.

Ma la ricchezza maggiore di questo libro non consiste nell’esaustiva e chiarissima spiegazione di questa tecnica, quanto invece nel poter godere dell’immensa esperienza dell’autrice.

Non si tratta solo di apprendere che cosa sia il recupero dell’anima ma di far nostro, in un cerchio di amore e bellezza, ciò che Sandra ha visto, sperimentato, pensato e fatto.

Un dono pieno di grandezza che solo persone profondamente evolute concedono al mondo. Sandra riesce inoltre a non farcene quasi accorgere.

Spalanca a noi se stessa, il suo mondo, la sua fede e la sua intera esistenza con dolce e spensierata innocenza.

Assolutamente da leggere.

 

 

Lug 6, 2014 - Senza categoria    No Comments

Il terzo occhio di Tuesday Lobsang Rampa

 

Scrivere recensioni mi riesce facile come respirare ma ci sono testi che rischiano di mandare in crisi anche i più arditi lettori. Questo è sicuramente uno di quelli.

Va subito segnalato che la scrittura è magnifica, si potrebbe leggerlo tutto d’un fiato senza staccarsene mai.

L’argomento è affascinante per chiunque, figuriamoci per noi pagani e le perle di saggezza non si contano.

Come se non bastasse tutto questo, non si può evitare di affezionarsi a Rampa dal primo capitolo.

Le sue avventure diventano le nostre e attraversiamo i misteri del lamaismo come se fosse anche la nostra religione.

Ci perdiamo in questo racconto  come ci si potrebbe perdere leggendo la biografia di Mandela, Gandhi o di altri grandi spiriti incarnati.

Le difficoltà, le privazioni e le sfide vengono narrate con passo leggero seppur sentito.

L’imperante critica al mondo occidentale che si avvicina a religioni così antiche e secolari con la sua solita arroganza, non potrebbe che venir condivisa da ogni lettore.

Rimane ora da analizzare la motivazione che mi ha spinto a definirlo un libro difficile.

Ma se mi accingessi a farlo, impedirei al lettore di godere appieno di questo testo e della sua meravigliosa scrittura.

Lascio perciò questi link che spiegano meglio di quanto potrei fare io, la vera complessità del libro.

Da leggere ovviamente dopo aver divorato il libro.

Al lettore l’ardua sentenza su questo testo.

 

 

LINK:

http://sebirblu.blogspot.it/2014/03/lobsang-rampa-svelato-il-suo-mistero-di.html

http://unavocegrida.tripod.com/Rampa.htm

 

Per le traduzioni in italiano di altri libri dello stesso autore:

http://www.tuesdaylobsangrampa.it/

Lug 6, 2014 - Senza categoria    No Comments

OT – I custodi del libro di Gerardine Brooks

Il libro prende spunto da un testo ebraico realmente esistente e dalle sue traversie attraverso i secoli.

Il pregio del libro, oltre all’ottima scrittura, è di accompagnarci per secoli differenti con una carica visiva meravigliosa.

Ci immergiamo in queste storie con la stessa potenza con cui guardiamo solitamente i film alla tv.

Il filo conduttore è saldamente ancorato alla protagonista ossia alla curatrice del libro e ai suoi numerosi tentativi di scoprire i segreti della Haggadah.

La seguiamo in ogni sua scoperta e lentamente anche il lettore si innamora di ogni sua pagina.

Molto interessante.

Feb 17, 2014 - Senza categoria    No Comments

sito: http://storiedistreghe.wayne2k1.com/

Segnalare e recensire questo sito è davvero un piacere.

La comunità pagana attendeva da tempo un così splendido esempio di altruismo, generosità e dolcezza. In questo caldo e tenero spazio potrete infatti trovare meditazioni che i vari autori hanno scelto di condividere o di tradurre dall’estero, preghiere provenienti da ogni angolo e tradizione così come storie pronte a trasformare il nostro spirito all’istante.

Ma la vera novità di questo progetto consiste nel dono di “prestare la voce” a tutto questo.

Vi basta collegarvi al sito per ascoltare tali meraviglie, utilizzandoli come arricchimento personale e come strumento per la nostra pratica quotidiana.

L’idea brillante di Linda di Giacomo è una vera perla e un dono senza precedenti.

Accorrete perciò numerosi a visitare questo sito, inviatele le vostre meditazioni/preghiere/storie affinché possano venir lette.

Diverranno così patrimonio di tutta la comunità e una magnifica nave pronta a traghettarci verso il sacro.

Felice navigazione.

luce

Dic 28, 2013 - Senza categoria    No Comments

Sentiero pellerossa di Joyce Sequichie Hifler

 

La saggezza dei nativi americani è ormai nota e la letteratura di genere non delude mai. Questo testo – pur essendo scritto da una nativa cristiana – onora in ogni pagina il retaggio nativo, lo esprime con delicatezza e profonda reverenza verso il Sacro. Non si contano i magnifici spunti di riflessione (da leggere idealmente in un anno) e ne cito giusto alcuni: come entrare nel sentimento di pace, come accogliere in noi il cambiamento, come relazionarci con l’altro con rispetto e umiltà, il senso vero dell’equilibrio e dell’etica ma soprattutto come guardare la Natura, come trovare in noi quello sguardo puro e magico che i nativi acquisiscono naturalmente e che invece noi abbiamo perso. Ogni parola ci costringe alla riflessione, a rivedere i nostri valori e i mezzi con cui agiamo nel mondo. Vediamo così facilmente come quello che siamo abituati ad essere non sia la nostra più profonda natura e come riusciamo a mutare semplicemente cambiando il pensiero.  Se potessi cambiare il titolo dell’opera sceglierei sicuramente questa “camminare liberi” perché leggendolo si ha come l’impressione di liberarsi da molti pesi, da idee prive di cuore e di entrare in un’altra dimensione. Un luogo di pace dove sia possibile afferrare la verità solamente allungando la mano. Da leggere e da regalare.

 

<script>
(function(i,s,o,g,r,a,m){i[‘GoogleAnalyticsObject’]=r;i[r]=i[r]||function(){
(i[r].q=i[r].q||[]).push(arguments)},i[r].l=1*new Date();a=s.createElement(o),
m=s.getElementsByTagName(o)[0];a.async=1;a.src=g;m.parentNode.insertBefore(a,m)
})(window,document,’script’,’//www.google-analytics.com/analytics.js’,’ga’);

ga(‘create’, ‘UA-48148323-1’, ‘myblog.it’);
ga(‘send’, ‘pageview’);

</script>

Dic 28, 2013 - Senza categoria    No Comments

Preghiere Pagane – a cura di Stefano Carnazzi e Daniela Bellon

 

Il sottotitolo è davvero interessante: “Cinque millenni di spiritualità selvaggia che il cristianesimo non è riuscito ad estinguere” e ben si adatta all’idea portante del libretto. Un antologia originale che certamente mancava nel vasto panorama letterario e che ci attende al varco per sedurci, deliziarci e istruirci sulle preghiere antiche. Un ulteriore pregio di questo testo (che personalmente ritengo dovrebbe trovarsi in ognuna delle nostre case) è che oltre a tutta questa mirabile ricerca di antiche preghiere ne troviamo anche di moderne scritte da famosi poeti e scrittori che hanno saputo trarre ispirazione dalla religione antica.

Ogni preghiera è un ponte verso la bellezza, la gioia dei sensi, il lato selvaggio della vita così come dell’adorazione e della fede più sincera. Interessantissima la sezione “gli antenati di dio” che ci fanno capire quanto certe religiosità moderne debbano alle preghiere antiche quando di contro assolutamente inutile la sezione “oscuro occulto” che mal si sposa ad un’antologia dedicata al paganesimo.

Un occhio di riguardo inoltre per l’introduzione che è poesia pura. Un libro assolutamente da leggere, da usare e da gustare.

 

Dic 28, 2013 - Senza categoria    No Comments

L’isola della tartaruga di Gary Snyder

Avere l’occasione di leggere un libro di questa levatura è poco frequente, trovare un autore che in ogni sua opera riesca ad esserti d’ispirazione lo è ancora di più.

Gary Snyder è un’anima splendida, un poeta eccelso che ha forgiato la beat-generation, un saggista che parla di natura selvaggia interiore ed esteriore, un essere spirituale molto vicino ai temi pagani e al culto della Grande Madre Terra.

Ogni suo libro è  un’esperienza mistica e una porta verso la comprensione di noi stessi. L’isola della Tartaruga è il mio preferito ma non è l’unico. Tutti sono ugualmente splendidi.

In questo testo specifico affronta il tema della natura interiore selvatica e di come fare per recuperarla, di come creare una sana e giusta relazione con la terra, come tornare ad essere di nuovo “nativi”, come cantare la Madre e ascoltare il richiamo delle nostre radici e di conseguenza ritrovare anche noi stessi. La sua poesia è dura, forte, sciamanica così come ricca di simbolismi pur nella sua immediatezza letteraria; i suoi versi rimangono impressi nella carne, alcune testi sembrano preghiere che ci fanno toccare il cuore stesso della Madre Terra. E’ quel tipo di poeta impegnato, difensore dell’ambiente e della bio-diversità che noi pagani non potremmo mancare di ritenere “uno dei nostri” anche e malgrado il passato zen che traspare a più riprese. Alcune sue opere sono curiose perché si basano sul ritmo del respiro e non sulla metrica; la prosa adotta uno stile disadorno, semplice, senza fronzoli ma immensamente potente. La sua ideologia lo porta davvero vicino alla nostra visione di sciamano guaritore che professa un’intima relazione con la natura, il rispetto per le generazioni che verranno, considerare gli animali come “cittadini della terra” e come farsi senatori della natura intera. Ci esorta a esplorare noi stessi, il nostro sé più antico, a considerare come il vero potere consista non solo nel cambiare noi stessi ma anche la cultura nella quale viviamo. La sua visione di un bioregionalismo e di un’ecologia profonda lo porta a ritenere l’uomo non più superiore ma moralmente impegnato nel lavorare al fine di assicurare il benessere di tutto il pianeta. Un libro e in specialmodo un autore degno di rispetto e di studio. Assolutamente da leggere.

 

 

 

 

 

 

 

Dic 28, 2013 - Senza categoria    No Comments

La scuola degli ingredienti segreti di Erica Bauermeister

 

Quest’opera si inserisce in quel filone letterario definito realismo magico (da sottolineare però il fatto che sia anche una corrente pittorica) che tanto sembra prendere piede negli ultimi anni. Noi pagani non possiamo che adorarlo e gustarlo nei tanti libri che ne esplorano la vastità letteraria ma questo testo ne è sicuramente la punta di diamante. Il libro della Bauermeister è adorabile, profondamente magico e associa le due parole che amo di più: guarigione e cibo. L’autrice è infatti convinta che il cibo possa essere un veicolo per la guarigione dell’anima e lo specchio dei misteri più profondi dell’esistenza. La scrittura è accattivante, poetica e – nei punti giusti – leggermente malinconica. Non si può smettere di leggere il libro dopo averlo iniziato così come non possiamo rimanere le stesse persone di prima. I personaggi cominciano a vivere dentro di noi e cominciamo ad osservare il cibo con uno sguardo adulto, consapevole del dono che racchiude in sé. L’alimentarsi di colori, profumi e sapori diviene allora parte della pozione che ci riporta verso la vita, l’incantesimo sacro che guarisce il nostro cuore. Non posso che consigliarlo vivamente e di contro non segnalare con altrettanta passione il seguito. Fra i due questo è certamente un capolavoro, l’altro un tentativo elevato ma  incompleto di riprodurlo.  Felice lettura.

Dic 28, 2013 - Senza categoria    No Comments

La ruota di creatività di Adriano Parmigiani

 

Questo è un libro difficile che ti scava dentro, che ti obbliga a metterti in discussione e a guardare in faccia la tua vita e le tue ombre.

Gli insegnamenti contenuti sono infinitamente preziosi ma qualche volta abbisognano di una vita intera per essere vissuti.

Ho preso in mano questo libro mille volte e mille volte mi sono fermata. Probabilmente continuerò così per tutta la vita. Non sempre siamo pronti alla conoscenza e questo va accettato.

Ma in questi brevi attimi di coraggio, questo libro cambia per sempre la nostra visione e la consapevolezza della realtà .

Il potere che questo libro incarna è autentico e profondo, grande come la Madre Terra.

Se ve la sentite, se pensate che sia il momento giusto allora vi auguro con tutto il cuore che questo libro possa riportare a casa la vostra Anima.

Piaccia sia così.

 

Pagine:12345»